Periodico delle Tecnologie dell'Informazione e della
Comunicazione per l'Istruzione e la Formazione
A+ A A-

PENSIERO COMPUTAZIONALE, CREATIVITÀ DIGITALE ED INTELLIGENZA ARTIFICIALE A SCUOLA: UNA NUOVA VOCE NEL MONDO DEI SOCIAL NETWORK

di Mario Catalano

Docente, Ricercatore, Editore Scientifico

La rapida diffusione delle tecnologie, dell’intelligenza artificiale e degli algoritmi di machine learning – in grado di ricavare conoscenze in modo efficiente ed efficace da un complesso di dati sempre più ricco - sfida il mondo della formazione, chiamandolo a promuovere la ricerca di una sintesi tra i tradizionali valori fondanti della nostra cultura e le opportunità di sviluppo sociale ed economico presenti nel nuovo scenario dell’economia digitale.

Per dare un contributo in questa direzione, l’autore ha creato un canale YouTube (“Sorprese a 64 bit”), che propone contenuti sulla formazione del pensiero computazionale a scuola, nonché sullo sviluppo delle tecnologie d'intelligenza artificiale, sulle relative implicazioni etiche e su come le istituzioni educative potrebbero fare di tali temi parte integrante dei curricoli scolastici.

Fig. 1: “Sorprese a 64 bit”, canale di formazione sul mondo del coding, della robotica e dell'intelligenza artificiale.

Il canale si rivolge ai docenti, agli studenti e, in generale, a tutti i membri della comunità educante, nella speranza di promuovere il dibattito pubblico sui progressi tecnologici e le conseguenti trasformazioni sociali in corso. L’approccio proposto nei video pubblicati s’ispira alla logica del “learning by doing”: pertanto, si presentano applicazioni, kit di robotica ed attività illustrando come concretamente avvalersene per scopi di autoformazione oppure, in classe, per favorire nuovi e tradizionali apprendimenti negli allievi.

In relazione all’intelligenza artificiale, si propongono percorsi d'insegnamento e di apprendimento che prevedano lo sviluppo - con linguaggi di programmazione visuale - di media digitali (videogiochi, storie interattive, etc.) in cui incorporare modelli di machine learning. Questi sono realizzati con applicazioni web concepite per far comprendere a giovani e non esperti la logica degli algoritmi di apprendimento delle macchine.

II canale “Sorprese a 64 bit” è disponibile all’indirizzo https://www.youtube.com/c/Sorpresea64bit

0
0
0
s2sdefault

Argomento